E’ proprio l’oggettistica per la casa a definirne lo stile.



Come scegliere tra moderno, classico, rustico, industriale, Shabby chic o ancora scandinavo?

Semplice: fatevi guidare dal vostro gusto personale.

In fin dei conti è casa vostra!!

Vi sorprenderà, però, sapere che a definirne lo stile saranno proprio gli oggetti, piccoli accorgimenti presi con cura e attenzione che doneranno anima e carattere agli spazi che abitate.

Illuminazione.

L’illuminazione dice tanto della casa in cui vivi, ma solo se si sceglie quella adatta.

I colori più scuri tendono a dare una sensazione di tranquillità e riposo ma le stanze sembreranno più piccole e strette, mentre una luce più chiara darà una sensazione più energica e delle pareti più chiare faranno un effetto contrario sulla grandezza degli spazi.

Per la prima opzione, si sceglierà un’illuminazione dal basso, più soffusa e delicata, alte lampade da terra, illuminazione da tavolo con luci gialle e soffuse.

Per la seconda opzione invece, si sceglierà un’illuminazione direzionale, con lampadari e luci appese al soffitto come faretti regolabili.

Libreria.

Le ragioni sono diverse: “non c’è abbastanza spazio”, “ormai c’è google”, “in realtà uso il kindle” e così via… ma la verità è che non c’è oggetto che dia anima ad una casa quanto una libreria. Tra le ragioni sopracitate però, bisogna riconoscere che non sempre è possibile inserire una vera e propria libreria, quelle lunghe ed alte librerie in noce che ricoprono il perimetro murale della stanza per intenderci.

Ma se lo spazio per ospitare un’intera libreria non c’è, i nuovi approcci di design e arredamento ne hanno riscritto il concetto in chiave moderna offrendo nuove possibilità. Una valida e tradizionale alternativa potrebbe essere la mensola, in legno e rustica, piuttosto che in metallo e più industrial modern; oppure potreste optare per dei cubi da appendere alla parete in modo geomtrico e regolare oppure più asimmetrico e inusuale.

Ma se proprio volete dare un tocco più vissuto ponete i vostri libri in bagno sulla vasca oppure su un tavolino basso di fronte il divano… sull’alternativa potrebbe essere una mensola.

Appendiabiti.

Ormai in disuso, ma solo apparentemente.

Apparentemente perché le buone maniere non passano mai di moda e, l’avere o no, l’appendiabiti all’ingresso la dice lunga sul vostro spirito di accoglienza.

Si, perché se lo s