• House Dream

DUE CHIACCHIERE CON MR. HOUSE DREAM

MR HOUSE DREAM PROGETTA LA CITTÀ DEL FUTURO


Mr House Dream

Quali saranno le sfide dell'architettura?

La questione più grande di cui ci dovremmo occupare è il cambiamento climatico, ormai molto vicino ad punto di non ritorno.

Il primo passo da fare è quello di riforestare le città, aumentando parchi, i giardini, creare facciate di palazzi alberate.


Come cambieranno le nostre case?

Non saranno molto diverse da quelle di oggi, di fronte al fenomeno in crescita della famiglia dovremo rendere più flessibili i nostri ambienti abitativi. Da un lato la camera da letto diventerà una sorta di monolocale tecnologico, pieno di attività e di funzioni, ma il fulcro condiviso sarà sempre più lo spazio del cibo.


Che ruolo avrà la tecnologia nel futuro delle città?

Farà molto!! soprattutto nell’ambito dei trasporti, ricucendo drasticamente il divario tra spostamenti pubblici e privati. Basta pensare alle auto elettriche oppure alle vetture a comando che vengono a prenderci sotto casa. Sarà questa la rivoluzione dei prossimi anni.


Com'è la sua città ideale?

E fatta di forza e vivacità di scambi culturali e di relazioni dentro una grande densità di spazi aperti.


L'architettura può prescindere dalla storia?

L'architettura è Storia la troviamo nel presente, e il presente è costruito sulla storia.


Come vede Roma per il 2030?

Guardo a Roma con attenzione: ha storia, natura, energie portentose e il senso di che cosa significhi essere una città cosmopolita. Oggi è in difficoltà, ma non serve molto per farla tornare una grande capitale del mondo.


É ottimista per il futuro?

L'architettura deve anticipare il futuro migliore, questo è il suo scopo. Deve raccogliere le sfide, valutarne i rischi ma non smettere mai di progettare spazi di vita più adatti.

60 visualizzazioni

© 2023 House Dream Real Estate Italiare S.r.l. - P.IVA 12653731005.

Proudly created by Limitless Infinity Growth